PIANO TRANSIZIONE 5.0

PIANO TRANSIZIONE 5.0

BENEFICI FISCALI FINO AL  70%

 

⚖ Dopo molta attesa è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge 2 marzo 2024 che, all’articolo 38, contiene il testo definitivo del Piano Transizione 5.0 di cui attendiamo il Decreto Attuativo entro 60 giorni per essere convertito in legge.

In attesa del Decreto Attuativo,

Value Target Srl – Finanza Agevolata anticipa gli elementi che andranno a comporre l’agevolazione:

💼 INVESTIMENTI 5.0

Il Credito d’Imposta Investimenti 5.0 è un’agevolazione che andrà ad aggiungersi al Credito d’Imposta 4.0, senza sostituirlo.

Infatti, quest’ultimo continuerà ad essere un incentivo di cui avvalersi per recuperare il 20% dei costi fino al 2025 per gli investimenti in beni strumentali materiali e immateriali previsti dal Piano Transizione 4.0.

Il Piano Transizione 5.0 andrà ad agevolare quella parte di progetti di innovazione con investimenti realizzati dalle imprese nel 2024 e nel 2025 sia in impianti e macchinari 4.0 (Allegato A) sia in investimenti immateriali 4.0, come i software, (Allegato B), che apportano una riduzione dei consumi energetici. Le spese ammissibili dovranno, quindi, essere congrue e pertinenti.


🔋 Il risparmio energetico dovrà essere di almeno il 3% dei consumi energetici dell’impresa, oppure del 5% dei consumi energetici del processo target dell’investimento.

Infatti, le percentuali di beneficio varieranno in relazione al risparmio energetico conseguito, suddiviso in classi (I-II-III), e all’ammontare dell’investimento:

🔹 35% – 40% – 45% (classe energetica I-II-II) per investimenti fino a 2,5 milioni di euro,

🔹 15% – 20% – 25% (classe energetica I-II-II) per investimenti da 2,5 milioni a 10 milioni di euro,

🔹 5% – 10% – 15% (classe energetica I-II-II) per investimenti da 10 milioni a 50 milioni di euro.

 

📌Per poter ottenere il Credito d’Imposta 5.0 è necessario rispettare alcuni passaggi importanti:

🔸l’investimento deve essere effettuato entro il 31/12/2025 e quindi definito fin da ora, con URGENZA! ⌛

🔸le aziende dovranno inviare al MIMIT, attraverso il Gestore dei Servizi Energetici S.p.a. (GSE)una certificazione energetica ex ante ed una ex post rispetto al completamento dell’investimento, certificazione che deve essere rilasciata da soggetto terzo abilitato.

 

Tra i soggetti terzi abilitati al rilascio delle certificazioni sono compresi, in ogni caso:

▪ gli Esperti in Gestione dell’Energia (EGE) certificati da un organismo accreditato secondo la norma UNI CEI 11339;

▪ le Energy Service Company (ESCo) certificate da un organismo accreditato secondo la norma UNI CEI 11352.

📜 Value Target Srl – Finanza Agevolata può già fornire questo servizio di certificazione!

Le PMI potranno ottenere un credito di imposta per i costi afferenti al rilascio delle certificazioni fino ad un max di 10.000 euro moltiplicato per l’aliquota ottenuta da Industria 4.0 + Industria 5.0.

 

Inoltre, viene introdotta la necessità, da parte delle aziende fruitrici, di inviare al GSE comunicazioni periodiche relative all’avanzamento dell’investimento ammesso all’agevolazione.

Le spese sostenute dovranno essere attestate da parte di un revisore o società di revisione. Per le imprese non obbligate alla revisione del bilancio, tali costi per il rilascio dell’attestazione sono agevolabili con un credito di imposta per un massimo di euro 5.000.

 

🆕 Novità sostanziale è che viene inserito il divieto di cumulo con altre agevolazioni che impiegano Fondi Europei, oltre ai limiti di cumulabilità già espressi in precedenza: Industria 4.0 e zona ZES.

 

💰 Il credito d’imposta è utilizzabile in compensazione su F24 in unica quota oppure portato avanti in massimo 5 quote annuali, ai sensi dell’articolo 17 del Decreto Legislativo 9 luglio 1997, n. 241.

 

♻ FONTI RINNOVABILI 5.0

Il Piano Transizione 5.0 prevede un’agevolazione dedicata agli investimenti in fonti rinnovabili, come ad esempio gli impianti fotovoltaici, che potranno essere agevolati con un credito d’imposta dal 35% fino al 63% a condizione che:

siano effettuati negli anni 2024 e 2025;

gli impianti siano prodotti nell’Unione Europea e presentino un’efficienza energetica di almeno il 23,5%.

 

🎓 FORMAZIONE 5.0

Sarà agevolata con un credito d’imposta anche la formazione del personale per acquisire competenze relative alla Sostenibilità per il biennio 2024-2025.
Il costo agevolabile potrà essere al massimo il 10% del costo per l’Investimento 5.0 e pari o inferiore a 300.000 euro, comprendendo docenti qualificati e discenti.

 

✅ Al via quindi gli investimenti “Transizione 5.0” finanziati dal Fondo Next Generation EU-Italia nel segno dell’efficienza energetica con:

💶 1.039,5 miliardi di euro per l’anno 2024.

💶 3.118,5 miliardi di euro per l’anno 2025.

💶 415,8 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2026 al 2030.

 

⌛ In vista del Decreto bisogna mandare avanti subito i propri investimenti ! ⌛
Value Target Srl – Finanza Agevolata è al fianco delle imprese per sostenere gli Investimenti 5.0!


Contattaci

Value Target offre gratuitamente lo studio preliminare di prefattibilità per capire quali sono le migliori opportunità per la tua azienda. Contattaci per saperne di più.

    Accetto i termini della privacy policy