LE NUOVE ALIQUOTE INDUSTRIA 5.0 FINO AL 45%: FINALMENTE IN ARRIVO IL DECRETO ATTUATIVO A FEBBRAIO

LE NUOVE ALIQUOTE INDUSTRIA 5.0 FINO AL 45%: FINALMENTE IN ARRIVO IL DECRETO ATTUATIVO A FEBBRAIO

Nel decreto #PNRR, che approderà ad uno dei Consigli dei Ministri di febbraio, è in programma la definizione del Piano Transizione 5.0 elaborato dal MIMIT (Ministero delle Imprese e del Made in Italy).

La linea dei nuovi crediti di imposta, che saranno finanziati con 6,3 miliardi del #RepowerEu, introduce un incentivo alla doppia transizione dei processi produttivi (digitale ed energetica) a fronte di nuovi investimenti effettuati nel biennio 2024-2025.

­🍃Tali investimenti dovranno ridurre concretamente i consumi energetici di almeno il 3%, o in alternativa i processi interessati dall’investimento almeno del 5%.

Il progetto di innovazione dovrà essere basato esclusivamente sui beni strumentali materiali (macchine utensili, robot, magazzini automatizzati) e immateriali (software) che dovranno essere tecnologicamente avanzati e interconnessi ai sistemi di fabbrica, cioè 4.0.

🔔 Come anticipato da Value Target Srl – Finanza Agevolata, saranno inoltre inclusi gli investimenti per l’autoproduzione e l’autoconsumo di energia da fonti rinnovabili/fotovoltaico (escluse biomasse) e le spese per la formazione in competenze per la transizione ecologica.

LE 9 ALIQUOTE

Le aliquote saranno legate al risparmio energetico conseguito, che dovrà essere pari almeno al 3% dei consumi totali o al 5% dei consumi dell’intervento di efficientamento.

Tetto massimo degli investimenti 50 milioni di euro.

I dettagli sono stati pubblicati, come indiscrezione, da Il Sole 24 Ore, che riporta uno schema articolato in 9 aliquote determinate dalla classe di efficienza ottenuta con l’investimento (ce ne sono tre) e dall’ammontare dell’investimento.

Le aliquote sarebbero le seguenti:

🔷Per investimenti fino a 2,5 milioni:

Classe I: 35% (20% Industria 4.0 + 15% Industria 5.0)

Classe II: 40% (20% Industria 4.0 + 20% Industria 5.0)

Classe III: 45% (20% Industria 4.0 + 25% Industria 5.0)

🔷Per investimenti tra 2,5 e 10 milioni

Classe I: 15% (10% Industria 4.0 + 5% Industria 5.0)

Classe II: 20% (10% Industria 4.0 + 10% Industria 5.0)

Classe III: 25% (10% Industria 4.0 + 15% Industria 5.0)

🔷Per investimenti tra 10 e 20 milioni

Classe I: 5% (5% Industria 4.0 + 0% Industria 5.0)

Classe II: 10% (5% Industria 4.0 + 5% Industria 5.0)

Classe III: 15% (5% Industria 4.0 + 10% Industria 5.0)

🔷Per investimenti sopra i 20 milioni

Classe I: 5% (solo Industria 5.0)

Classe II: 10% (solo Industria 5.0)

Classe III: 15% (solo Industria 5.0)

🎖LA CERTIFICAZIONE

Ricordiamo che, in vista delle certificazioni previste dalla normativa in via di attuazione, Value Target potrà effettuare, tramite proprio valutatore indipendente:

a. la certificazione “ex ante” che attesti i criteri di ammissibilità del progetto relativi alla riduzione del consumo;

b. la certificazione “ex-post” che dovrà attestare l’effettiva realizzazione degli investimenti in conformità alle disposizioni della certificazione ex-ante.



Contattaci

Value Target offre gratuitamente lo studio preliminare di prefattibilità per capire quali sono le migliori opportunità per la tua azienda. Contattaci per saperne di più.

    Accetto i termini della privacy policy