6,3 MILIARDI AL PIANO TRANSIZIONE 5.0 – APPROVATI DALLA COMMISSIONE EU PER 2024 E 2025

6,3 MILIARDI AL PIANO TRANSIZIONE 5.0 – APPROVATI DALLA COMMISSIONE EU PER 2024 E 2025

ECCO UNA PREVISIONE SUGLI INCENTIVI FISCALI

La Commissione Europea accoglie la proposta italiana di modifica del PNRR con l’integrazione del REPowerEU di 6,3 miliardi per il Piano Transizione 5.0 che si sommeranno a quelli già previsti per il piano Transizione 4.0.

Il piano, che dovrebbe prevedere nuovi incentivi, sarà suddiviso in tre moduli specificamente:

  • 3.780 milioni per il piano Transizione 5.0 modulo “Energy Efficiency”
  • 1.890 milioni per il piano Transizione 5.0 modulo “Autoconsumo e autoproduzione”
  • 630 milioni per il piano Transizione 5.0 modulo “Formazione” (pari quindi al 10% del totale)

Oltre alla conferma degli incentivi già esistenti per investimenti 4.0, il nuovo piano 5.0 prevederà incentivi sostanziali diretti agli investimenti in beni e attività che generino risparmi energetici o apportino miglioramenti dell’efficienza energetica.

🔎 I dettagli delle misure del Piano Transizione 5.0:

Il piano Transizione 5.0 prevede dei crediti d’imposta in relazione alle spese sostenute tra il 1° gennaio 2024 e il 31 dicembre 2025 per le imprese che investiranno in una di queste tre attività:

  • acquisto di beni strumentali materiali o immateriali 4.0
  • acquisto di beni necessari per l’autoproduzione e l’autoconsumo da fonti rinnovabili (ad esclusione delle biomasse)
  • spese per la formazione del personale in competenze per la transizione green

Queste attività dovranno produrre dei risultati misurati in termini di efficienza energetica o risparmio di energia. E l’intensità del beneficio fiscale aumenterà in base ai miglioramenti conseguiti.

Il Piano Transizione 5.0 prevederà tre aliquote che saranno legate a due possibili benefici:

  • nel caso degli investimenti in beni 4.0, il risparmio energetico conseguito nei processi target. Questo risparmio dovrà essere pari ad almeno il 5% rispetto ai consumi precedenti per gli stessi processi
  • nel caso di attività non legate a specifici processi target, la riduzione del consumo finale di energia di almeno il 3%

L’obiettivo del piano – si legge nel documento della Commissione – è di aumentare l’efficienza energetica e di implementare l’autoproduzione di energia rinnovabile nelle imprese, portando a un risparmio cumulativo di 0,4 Mtep nei consumi energetici nel periodo 2024-2026.

I dettagli del piano Transizione 5.0 saranno contenuti in un decreto legge dedicato, in arrivo tra dicembre e gennaio 2024.

🔔 Noi di Value Target Srl – Finanza Agevolata proponiamo alle imprese una prima analisi  diagnostica della sostenibilità dell’impresa per comprendere i propri livelli e sviluppare un piano di crescita sostenibile attraverso una consulenza globale che sfrutti  tutte le misure disponibili per ottenere vantaggi e benefici fiscali in tutte le fasi delle transizione.



Contattaci

Value Target offre gratuitamente lo studio preliminare di prefattibilità per capire quali sono le migliori opportunità per la tua azienda. Contattaci per saperne di più.

    Accetto i termini della privacy policy